Lui non conduce, guida il racconto. Detta così Filippo Bisciglia te lo immagini sul pullmino che porta agli studi Elios di via Tiburtina. Almeno una volta sarà capitato di chiedersi: perché è alla “guida” di Temptation Island? Tra frasi cult, corse e sceneggiate il docureality delle corna macina grandi ascolti da sei edizioni, questa perfino la più vista nella storia del programma. E Bisciglia è irremovibile, compare sul piccolo schermo una volta l’anno come Gloriana faceva ai tempi di Napoli Prima e Dopo.

Il conduttore, o guidatore di racconti se preferite, si è diplomato in una scuola alberghiera per poi intraprendere tennis a livello agonistico. “Gioca a tennis con Maria De Filippi“, voce da inserire nel curriculum con tanto di prove fotografiche dal settimanale Chi. E’ il 2006 quando si presenta al Grande Fratello, si innamora della coinquilina Simona e si classifica secondo. Gli amanti del trash ricorderanno la sua storica sceneggiata, in stile Temptation Island, a La Talpa dove partecipava la fidanzata Pamela Camassa.

Qualche particina in alcune fiction poi la svolta arrivata dopo l’incontro con la signora di Canale 5 che lui chiama “la Capa”. Salvo qualche ospitata, sempre in programmi Fascino come Uomini e Donne e Maurizio Costanzo Show, ha partecipato come concorrente a Tale e Quale Show cavandosela non affatto male. Dal 2014 Filippo ha un video da mostrare al falò, annuncia il confronto e passa l’acqua come l’assistente Piero a Uomini e Donne.

Nelle prime edizioni muoveva le mani come un vigile urbano e la sua cadenza romana si avvertiva non poco. Piccoli miglioramenti ci sono stati e in fondo nel pubblico c’è ormai la percezione di Bisciglia come “parte dell’arredamento” nonostante la difficoltà di pronuncia del nome Georgette, una concorrente di qualche edizione fa.  Dopo l’ultima puntata dovrà aspettare la prossima estate per tornare a guidare il racconto.

Non metterà infatti il vestito importante per la versione vip (avranno visto le sue camicie con collo coreano?) ma toccherà a Simona Ventura guidare il racconto. “Ne abbiamo parlato con la ‘capa’, ma si tratta di due programmi completamente diversi, anche per quanto riguarda il rapporto tra il conduttore e i protagonisti. Anche per il Grande Fratello funziona così: chi conduce la versione nip non conduce quella vip”, ha detto Bisciglia in un’intervista a Tvblog. Filippo potrà ora rilassarsi con il tennis, aspettando la prossima estate.