Ieri l’annuncio in una conferenza stampa al rientro dall’Egitto oggi il Ministro dell’Interno Matteo Salvini, intercettato fuori da Montecitorio risponde ad alcune domande sulla vicenda di Giulio Regeni e sulla mancanza dei responsabili della morte del giovane ricercatore italiano a due anni e mezzo dalla sua morte, contornata di misteri e depistaggi.
“Ho avuto garanzie di tempi certi e risposte certe sulle colpe e sui colpevoli. Io penso che quello che mi è stato detto ieri avrà delle conseguenze in non molto tempo”. Ma anche sui filmati della metro il Ministro italiano non ha ottenuto risposte certe: “Se il presidente Al Sisi mi dice avrete chiarezza non metto becco sui tempi della giustizia egiziana, però mi fido del Presidente”. Ma Salvini, sollecitato dai giornalisti alla domanda se ha chiesto tempi per il raggiungimento della verità si limita a dire: “Ho buone speranze che si siano risposte a breve”.