Il direttore d’orchestra e compositore Ezio Bosso è stato ospite al Parlamento Europeo per la conferenza di alto livello sulla cultura europea. In oltre 6 minuti di discorso, il musicista, visibilmente emozionato, ha intrecciato arte, musica, aneddoti della sua vita e sentimento d’appartenenza all’Europa. “Da quando avevo 4 anni sono stato abituato a essere europeo – ha raccontato – Noi che dedichiamo la nostra vita alla musica sin da piccoli frequentiamo germanoaustriaci come Beethoven, o francesi come Debussy, o tedeschi come Brahms e Mendelssohn. Vedete, non c’è un confine. La musica non è solo un linguaggio ma una trascendenza, che è ciò che ci porta oltre”. Bosso ha anche ricordato il direttore d’orchestra Claudio Abbado. “40 anni fa inventò l’orchestra dei giovani dell’allora Comunità europea. Imparammo che eravamo tutti un’unica orchestra”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Hillel Slovak, cuore e anima dei Red Hot Chili Peppers. Trent’anni dopo la sua morte il ricordo è vivo

next
Articolo Successivo

Negramaro, a San Siro problemi di audio. Le critiche sul web: “Indecoroso”, “Voi siete meravigliosi ma sarebbe da chiedere il rimborso”

next