Carissimi lettori,

Vi scrivo per chiedervi se tutti insieme possiamo aiutare la signora Flaminia affetta da sclerosi multipla, residente nel quartiere Eur a Roma.

Sabato scorso ha parcheggiato il suo Scooter nel palazzo come abituata a fare quotidianamente da due anni e domenica quando ha deciso nuovamente di uscire ha trovato l’amara sorpresa, le avevano rubato lo Scooter. Credo che in quel momento le sia crollato il mondo addosso anche perché è come le rubassero le gambe, capisco benissimo Flaminia perché è come se a me rubassero la carrozzina elettrica che uso quotidianamente.

Vista l’urgenza di avere un nuovo Scooter gli amici di Flaminia hanno pensato di lanciare una raccolta fondi tramite Facebook.

L’obiettivo da raggiungere è di 5.000 €.

Vi chiedo per cortesia di versare un contributo sul conto corrente intestato a:

Flaminia Piedimonte Garcia
causale “Scooter”
Iban IT60U0200805153000400704506

Aggiornamento del 6 giugno ore 15

Con grande gioia desidero informarvi che la raccolta fondi di 5.000€ per la signora Flaminia affinché possa acquistare un nuovo Scooter per disabili (il suo lo avevano rubato la scorsa settimana) si è conclusa con grande successo, pertanto voglio ringraziare tutti voi anche a nome di Flaminia per il vostro aiuto e per la vostra sensibilità. Anche in questa occasione si può notare che se le persone vengono stimolate nel modo corretto rispondono in massa ai bisogni di chi gli sta accanto e che se il popolo si unisce le cose possono cambiare. Sarà mia premura informarvi quando l’acquisto dello Scooter sarà avvenuto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fontana rilancia su famiglie gay: “Battersi per la normalità è un atto eroico. Questa rivolta delle élite non ci spaventa”

next
Articolo Successivo

Lettera di un maestro ex leghista al ministro Salvini

next