“Non sopporto i duetti, lo so che piacciono alla gente, ma non mi piacciono”. Parla anche di Sanremo, in particolare dell’ultima edizione, Vasco Rossi, in una lunga intervista rilasciata alla stampa alla vigilia del suo Non stop live tour, che partirà il 27 maggio da Lignano. ” Ho un grande repertorio ma non sono Baglioni. Purtroppo perché Baglioni è stato un genio, è bravo anche a organizzare le cose, ha del garbo, è educato, questa volta poteva evitare di farsi cantare le canzoni da tutti i superospiti. Mi aspettavo che facesse il direttore artistico. Quando ho visto la Nannini, ho pensato ma stiamo scherzando, ma dove siamo?”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

VASCO DA ROCKER A ROCKSTAR

di Michele Monina e Vasco Rossi 16€ Acquista
Articolo Precedente

Vasco Rossi torna sul palco con il Non stop live: “Mai pensato di smettere, riparto con un never ending tour”

prev
Articolo Successivo

Myss Keta, dal doppiaggio di film erotici al pop: “Io sono amore puro. E per il mio primo live del 9 giugno dico “liberiamoci da Liberato””

next