“I cori dei tifosi erano più per sfottò, visto il gemellaggio fra Genoa e Napoli, che per razzismo”. Così Marco Giampaolo al termine di Sampdoria-Napoli, che è stata sospesa per due minuti per via dei cori razzisti intonati dalla curva blu cerchiata. Il presidente Massimo Ferrero è anche andato sotto la curva per esprimere il proprio dissenso, poi rimarcato in conferenza stampa

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Tennis, via agli internazionali Roma 2018. Così il “grande show” da oltre 30 milioni di fatturato si rimette in moto

prev
Articolo Successivo

Walter Zenga e l’orgoglio del suo Crotone: come ti rianimo l’Inter sull’orlo di una crisi di nervi dopo l’harakiri col Sassuolo

next