Ultimi tre giorni di Street Photo Milano, il primo festival italiano di fotografia documentaria. Fino al 6 maggio sarà infatti possibile visionare un’esposizione d’eccezione (ore 10-21) allo Spazio Edit di via Maroncelli 14 a Milano, un tempo sede dell’Agenzia Fotografica Grazia Neri. Con un biglietto da 5 euro, valido per tutta la durata della kermesse meneghina, sarà possibile seguire un vero e proprio percorso fotografico fatto di ben 233 scatti che esprimono le diverse anime della fotografia documentaria: il visitatore potrà quindi ammirare le foto dei grandi autori internazionali come Rui Palha, Alan Schaller e Craig Semetko e poi anche gli scatti dei finalisti dei concorsi Miami Street Photography Festival 2017 e SPM Italy Photo Series. Per l’occasione ci sarà anche un’esposizione con un approccio più sociale e partecipativo rappresentato dal collettivo Eyegobananas. Sempre con lo stesso biglietto, si potrà anche partecipare al fitto calendario di eventi.

Fra gli appuntamenti in programma, la battaglia fotografica tra le due squadre capitanate dai membri dei collettivi Eyegobananas e Burn My Eye (venerdì 4 maggio ore 10-11) e l’incontro con Rui Palha, uno degli autori esposti (sempre venerdì ore 19). Sabato 5 maggio sarà poi la giornata clou della manifestazione che è nata in partnership con Leica e il Miami Street Photography Festival, uno degli eventi più consolidati e rilevanti del mondo con i suoi 3.000 visitatori in un solo weekend. Si terrà infatti la cerimonia di chiusura dell’evento che ha già raccolto l’attenzione di oltre 800 visitatori. Per l’occasione, a partire dalle 17, ci saranno gli interventi di Nick Turpin e Gilden e la premiazione dei vincitori del concorso Italy Photo Series. Infine domenica 6 sarà la volta di Fulvio Bugani (ore 17-19) che racconterà la sua visione personale della Street Photography. Tutte le informazioni sull’evento, unico in Italia nel suo genere, sono disponibili sul sito streetphotomilano.org e sui canali social Facebook e Instagram (@streetphotomilano).