Era stato rubato il 10 marzo scorso, in pieno orario di apertura, il Sant’Ambrogio risalente alla seconda metà del 1300 e attribuito a Giusto de’ Menabuoi. Una tavoletta alta 29 centimetri e larga 19, dal valore di oltre 70mila euro, conservata alla Pinacoteca di Bologna dal 2003. Ma ora i carabinieri dei beni culturali sono riusciti a ritrovarla, insieme ad altri due dipinti scomparsi nei mesi scorsi.

“Questo è un recupero importante che conferma l’eccellenza del sistema Italia e del nucleo dei carabinieri per la tutela del patrimonio culturale nel contrasto al traffico illecito di opere d’arte”, ha commentato all’Ansa il Ministro della cultura Dario Franceschini. L’operazione, coordinata dalla Procura di Bologna, ha portato al ritrovamento di altre due opere: la Crocifissione e discesa al Limbo del XIII secolo, rubata a febbraio dalla Pinacoteca di Faenza, e il Ritratto di donna, della metà del XVII secolo, sparito a marzo dal Museo civico S. Domenico di Imola.

La tavoletta raffigurante il Santo patrono della città di Milano era conservata nella sala 3 della Pinacoteca bolognese. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, il 10 marzo scorso in pieno giorno il ladro ha staccato il dipinto dal muro ed è riuscito facilmente a evitare le telecamere di sorveglianza.

Foto tratta dal sito della Pinacoteca di Bologna

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Premio Nobel letteratura, nel 2018 non sarà assegnato per scandalo molestie. E’ la prima volta dal 1943

next
Articolo Successivo

Bullismo, due sedicenni arrestati nel Bergamasco per lesioni e minacce a un compagno di classe

next