Il corridore scozzese Callum Hawkins sta conducendo la maratona dei Commonwealth Games con un vantaggio di oltre due minuti sul diretto avversario e si trova a meno di due chilometri e mezzo dal traguardo. Il caldo intenso però fa cedere le gambe all’atleta che crolla a terra. Con grande forza di volontà si rialza barcollante e prosegue ma dopo appena cento metri Hawkins cade stremato al suolo, abbandonando la competizione. In attesa dei soccorsi il corridore scozzese è costretto a veder passare il rivale australiano Michael Shelley lanciato verso il traguardo. La squadra scozzese ha pesantemente protestato contro l’organizzazione dei giochi e la lentezza dei soccorsi, considerando che si correva con temperature intorno ai trenta gradi

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Formula 1, Gp Cina: vince Ricciardo, poi Bottas. Errore di Verstappen: sperona Sebastian Vettel, che finisce ottavo

next
Articolo Successivo

Donnarumma allo zio: “Scusa, volevo togliere la mano…”. Il video che ha fatto infuriare i tifosi napoletani

next