L’annuale cerimonia della Rock and Roll Hall of Fame è andata in scena a Cleveland la sera del 14 aprile. Ammesse le band Bon Jovi, Dire Straits, Moody Blues, Cars e la cantante Nina Simone. Per essere candidabili gli artisti devono aver pubblicato il loro primo singolo almeno 25 anni fa. Tra gli esclusi dall’accademia quest’anno i Radiohead, i Rage Against The Machine, Kate Bush, e i Depeche Mode. I Bon Jovi si sono presentati nella formazione originale, con il ritorno di Ritchie Sambora e Alec John Such. Il celebre conduttore radiofonico Howard Stern ha pronunciato il rituale discorso di introduzione, senza rinunciare ad alcune battute, per poi passare la parola ai membri della band. “Ho iniziato a scrivere questo discorso da quando strimpellavo la scopa e cantavo in cima alle scale della mia casa d’infanzia”, ha detto John Bon Jovi. “Ci sono volute molte persone per portarci qui stasera e non tutti erano parrucchieri”. E ancora: “Ringrazio le mie buone stelle fortunate per il tempo che ho trascorro con ognuno di voi, Alec, Richie, Hugh, Tico, David, a voi, a noi, a tutti voi. Stasera la band ha accettato di essere tutta qua, così posso dire grazie per aver reso reale questo sogno”. I Bon Jovi hanno poi messo mano agli strumenti con “You Give Love a Bad Name”, “It’s My Life”, “When We Were Us” e “Livin’ on a Prayer”. La cerimonia verrà trasmessa in tv il 5 di maggio su HBO

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Un box per celebrare Abbado ‘operista’

next
Articolo Successivo

Queen Beyoncé è tornata e, non so voi, ma io la trovo fantastica

next