Ballando con le Stelle ma anche il suo rapporto con i figli: Milly Carlucci si è raccontata a Raffaella Serini per Vanity Fair e lo ha fatto con lo stile sobrio ed elegante che da sempre contraddistingue la conduttrice della prima rete Rai. Eppure, uno spazio per un’osservazione sull’ospitata di Maria De Filippi a Che Tempo che fa c’è stato: “Io non ho avuto una reazione particolare – ha commentato Milly – So che sono cose che si fanno, come l’ospitata della Littizzetto su Canale 5: in tv ognuno promuove ciò che vuole. Ho trovato però una reazione molto accorata nel mio gruppo di lavoro. Per la squadra di Ballando questo intervento è stato spiazzante, molti si sono domandati: “Aiuto, questa cosa avrà delle ripercussioni sulla nostra performance di sabato sera?”. Perché comunque si è dato uno spazio di promozione molto importante a un’altra trasmissione”.

E sul fatto che il serale di Amici, la trasmissione condotta da Maria che sabato scorso ha perso all’auditel, sia tornata da quest’anno in diretta ha aggiunto: “Mi crede se le dico che non ho guardato il programma neanche un secondo e non so che cosa ne sia venuto fuori?”. Insomma, una Milly elegante ma determinata che quando la giornalista di Vanity le chiede se in quest’ultimo periodo ci sia qualche “frizione” con la Rai (prima la notizia della morte di Bibi Ballandi in diretta, poi l’ospitata De Filippi), serafica risponde: “In questa azienda ho passato tutta la mia vita e so di certo una cosa: purtroppo non è l’azienda con il capo di famiglia che ha un nome e cognome. Chi c’è oggi al vertice non c’era un anno fa, e chissà se tra sei mesi ci sarà ancora. Siamo un’azienda che cambia pelle in continuazione, a ogni elezione. La “vera” Rai sono le maestranze, i tecnici, i funzionari che lavorano qui da quarant’anni. Per il resto, siamo sempre stati discontinui e sempre lo saremo”.