“Sono stati mesi belli, a volte complicati, ma alla fine il successo del pubblico che ci ha seguito mi ha sempre dato conforto. Mi sarebbe dispiaciuto il fatto che in qualche modo l’argomento canna-gate potesse offuscare tutto il programma”: con queste parole Alessia Marcuzzi ha commentato l’edizione dell’Isola dei Famosi giunta quasi al termine. Ospite di Silvia Toffanin nel salotto di Verissimo, Alessia si è sfogata: “Si parlava talmente tanto di questa cosa che mi dispiaceva non poter dare spazio alle storie e alle emozioni dei concorrenti. Sembrava di stare sotto processo in continuazione. Io – ha aggiunto – sono la faccia del programma, mi assumo tutte le responsabilità, però non sono né l’autrice né la produttrice. Mi fido e mi voglio fidare di quello che mi dicono i miei autori e la mia produzione con cui lavoro da tanto tempo. Noi non abbiamo mai avuto le prove”.

Qualche parola anche per il duro confronto in studio con Eva Henger: “Ho ‘sbroccato’. E’ stato un gesto impulsivo. In quel momento Eva mi stava dicendo che di questa cosa ne parlavamo solo noi e che gli altri non ne parlavano e mi ha fatto perdere la testa, perché erano delle falsità. Credo sia umano, ogni tanto succede”. E a Silvia Toffanin, che le chiesto se si sia pentita dei toni usati, risponde: “Sul momento sì perché non mi piace reagire così. Poi mi sono detta ci sta, sono vera… mi sono liberata!”.