Stati Uniti, durante i raduni automobilistici tra auto da favola e stravaganze motorizzate è possibile vedere di tutto, ma forse non tutti si aspettavano la versione miniaturizzata di una Plymouth Superbird del 1970. La vettura originale fu progettata a suo tempo per le gare automobilistiche Nascar, ma anche la sua copia pare non sfigurare, destando l’interesse dei curiosi. Una volta raggiunto il parcheggio lo stupore dei presenti raggiunge il culmine quando dal minuscolo abitacolo scende a sorpresa il pilota: non propriamente un nano ma sicuramente un gigante in quanto a creatività

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

L’auto a guida autonoma ha ucciso una donna. Ma non sparate sul robot

prev
Articolo Successivo

Volkswagen lascia il volante a Diess. Un nuovo amministratore per far felici gli azionisti

next