Gerry Scotti torna a parlare dell’amico Fabrizio Frizzi e per farlo sceglie il nuovo numero di Chi in edicola questa settimana: “A Fabrizio è capitato un paio di volte di dover mandare giù un rospo e non credo che abbia fatto bene né alla carriera né alla salute, qualche pecca nel meccanismo c’è stato e lui ha saputo passarci sopra e portare il suo impegno rimanendo Fabrizio Frizzi. Meritava certamente di più, ma penso che le signore che mi hanno baciato al suo funerale abbiano capito più di tanti altri l’importanza e il privilegio di essere come lui”. Insomma, l’amico e “rivale televisivo” (i due si sono ‘scontrati’ con il loro quiz), si sfoga e dice quello che in molti hanno taciuto. E le parole di Scotti ricordano molto da vicino quelle di Pupo: “Mi dà fastidio l’ipocrisia. Se è tornato in auge non è certo grazie alla Rai ma a Carlo Conti”.