Presentando ‘Contromano’ il film che racconta la storia di una donna milanese che riportando un immigrato in africa cambia idea e converte il suo cuore, l’attore Antonio Albanese racconta a ‘Effetto Notte’: “Di alcuni passi del Papa condivido non ‘quasi tutto’, ma tutto. Addirittura in alcuni dei suoi discorsi sembra di sentire il soggetto di questo film, soprattutto quando parla di accoglienza e di abbandonare la diffidenza. Noi italiani dobbiamo essere orgogliosi di avere accolto un grande numero di immigrati. Certo, prevale la paura. Succede come quando una mamma dice al proprio bambino di stare attento perché arriva il lupo: è sbagliatissimo, ma è un meccanismo che purtroppo funziona sempre. Inoltre, il 2016 è stato l’anno col più basso numero di crimini nella storia di questo paese, ma la percezione è che avvenga esattamente il contrario”.

‘Effetto notte’ è il rotocalco di Tv2000 dedicato al cinema e condotto dal giornalista Fabio Falzone