Una fotografia con i soldati che assediano i “ribelli”. Bashar al Assad si è recato sul fronte della Ghouta orientale “con gli eroi dell’esercito siriano”, si legge in un tweet della presidenza siriana corredato da immagini di Assad insieme ai militari. Damasco sente la vittoria vicina e lo scopo della visita è quello di motivare gli uomini nella loro avanzata.

Il 16 marzo le Forza Armate annunciavano in un comunicato che l’esercito e le forze alleate avevano preso il controllo del 70% del territorio in mano ai ribelli nel sobborgo a est della capitale assediato dal 2012 e dove da metà febbraio il regime ha avviato un’offensiva militare per riprendere il controllo del territorio.

Sabato l’Osservatorio siriano per i diritti umani, gruppo vicino all’opposizione con sede in Gran Bretagna, aveva reso noto che le forze del regime siriano hanno ripreso Kfar Batna e Saqba, due località situate nella Ghouta. Le due località, secondo gli attivisti, erano controllate dal gruppo ribelle ‘Faylaq al-Rahman‘, che fa parte dell’Esercito siriano libero (Esl).