Non succede solo a Roma, dove almeno 1.000 dipendenti di Atac e Ama mancheranno dal lavoro per fare i rappresentanti di lista o i presidenti di seggio. Anche a Venezia e terraferma sono previsti disservizi nei trasporti pubblici a causa dei troppi dipendenti impegnati ai seggi come scrutatori o rappresentanti di lista. Sono oltre 300 i lavoratori dell’azienda di trasporto Actv che hanno chiesto il permesso per seguire le elezioni.

Queste assenze contemporanee hanno costretto l’azienda a ridurre i collegamenti, comunicando che “sabato 3, domenica 4 e lunedì 5 marzo, a seguito dell’assenza dal servizio di numerosi dipendenti i servizi di trasporto pubblico locale automobilistico, tranviario e di navigazione Avm/Actv potrebbero subire ritardi, modifiche o cancellazioni“. In particolare nelle tre giornale la linea 2 tra Piazzale Roma e Rialto sarà sospesa e fatta con orario festivo per quanto riguarda i vaporetti, mentre il servizio automobilistico potrebbe essere interessato da occasionali salti corsa, sull’urbano di Mestre e Lido, extraurbano nord e sud, urbano di Chioggia.