Tensioni, spintoni e calci a piazza Vittorio a Roma, nel corso di un presidio organizzato da una trentina di militanti di CasaPound. Alcune ragazze hanno contestato i militanti della tartaruga frecciata, chiamandoli “razzisti” e ottenendo in risposta calci e anche uno sputo a favore di telecamera. “Quello che è successo nei giorni scorsi dimostra che la politica per fermare immigrazione e criminalità sia soltanto una boutade”, dice Davide Di Stefano, candidato in Parlamento per Casapound, a margine della “passeggiata per la sicurezza” di Casapound nel quartiere Esquilino dove, nei giorni scorsi, è stata stuprata una senzatetto di 75 anni. “Compresa la politica di Minniti che tanto piace alla destra”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Foggia, arrestato genitore che ha aggredito il vicepreside dopo rimprovero a studente

next
Articolo Successivo

Igor il russo, la sua rivelazione agli inquirenti: “Sono fuggito dall’Italia in bicicletta”

next