Alle Olimpiadi hanno suscitato la curiosità dei media di tutto il mondo. Sono le ragazze della squadra cheerleader della Corea del Nord. Sono 229 ragazze che entrano in azione sugli spalti delle competizioni che vedono coinvolta la nazionale nordcoreana. Si muovono con precisione marziale e rappresentano il volto sorridente del regime di Kim Jong-un

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Champions League, Allegri in sala stampa dopo il pareggio con il Tottenham: “Non siamo i più forti…”

next
Articolo Successivo

Olimpiadi invernali, la storia di Redmond Gerard: l’oro che non ha sentito la sveglia perché guardava una serie su Netflix

next