In queste ore, in tantissimi stanno pubblicando sul web messaggi di solidarietà e ammirazione per Nadia Toffa dopo che, al suo ritorno alle Iene, ha svelato di aver avuto un cancro e di essersi curata con chemio e radioterapia.

“Brava Nadia!. Brava, perché hai avuto il coraggio di condividere con il pubblico questo passaggio della tua vita. Non è stato facile, immagino, bisogna essere una guerriera e una gran figa, come giustamente ti sei definita”, le scrive il giornalista di Radio24 Alessadro Milan su Rolling Stone Italia. “Un attimo dopo quel ‘brava’ – continua Milan -, il pensiero è volato alla mia Francesca, morta l’11 dicembre 2016 dopo sei anni di vita con un tumore. Mi sono ricordato che anche lei, anni fa, doveva andare in tv a parlare della sua malattia. Solo che a Franci avevano trovato una recidiva tre giorni prima di presentarsi davanti alle telecamere”. E lei andò perché, continua Milan, “non vado lì solo per me. Lo faccio per tutte le donne che sono nella mia situazione”.

Anche Elena Santarelli, che sta combattendo a fianco del figlio malato di tumore, ha risposto a Nadia Toffa su Instagram: “È proprio così Nadia, io ripeto a tutti che mio figlio non è malato, lui è un piccolo guerriero proprio come te”. E riprende una frase della Toffa: “Do un consiglio a chi sta vicino a persone che combattono il cancro, non siamo malati siamo guerrieri. Chi combatte il cancro è un figo pazzesco”.

E pure Pif ha voluto esprimerle la sua vicinanza: “Sono molto orgoglioso di conoscerti, vorrei avere un quarto del coraggio che hai tu e ti voglio molto molto bene“. Il conduttore ribadisce poi la stima, non solo intellettuale, ma anche l’affetto che lo unisce a Nadia Toffa. “Nonostante”, ha scherzato Pif, “siamo dei disadattati anaffettivi”. Parole semplici, piene d’affetto che Pif ha affidato ad un post su Facebook.

A difendere il coraggio di Toffa anche Giorgia, Noemi, Chiara Galiazzo: 

Anche Matteo Renzi ha mostrato il suo sostegno alla conduttrice con un post su Facebook: “Ciò che ha fatto ieri Nadia Toffa parlando in tv della sua vita e della sua battaglia con una forza da leone, merita solo un abbraccio gigantesco da parte di tutti noi”. “Per una volta non ci sono divisioni politiche, religiose, culturali: non c’è spazio per chi odia, per chi fa polemica. C’è solo l’umanità di una giovane donna che ha fatto una cosa grandiosa – prosegue il segretario del Pd -. Tutti noi abbiamo qualcuno, in famiglia o tra gli amici, che sa cosa significhi la chemio e lottare contro il tumore. E per questo sa quanto sia importante ciò che Nadia ha fatto. Per i malati, certo. Ma anche per tutti gli altri. Una bellissima lezione di coraggio. Solo #grazie”.

Ma a Nadia sono arrivati anche moltissimi messaggi da parte di tutti i suoi fan, che già le avevano mostrato tutto il loro affetto nei difficili momenti subito dopo il malore.