In queste ore, in tantissimi stanno pubblicando sul web messaggi di solidarietà e ammirazione per Nadia Toffa dopo che, al suo ritorno alle Iene, ha svelato di aver avuto un cancro e di essersi curata con chemio e radioterapia.

“Brava Nadia!. Brava, perché hai avuto il coraggio di condividere con il pubblico questo passaggio della tua vita. Non è stato facile, immagino, bisogna essere una guerriera e una gran figa, come giustamente ti sei definita”, le scrive il giornalista di Radio24 Alessadro Milan su Rolling Stone Italia. “Un attimo dopo quel ‘brava’ – continua Milan -, il pensiero è volato alla mia Francesca, morta l’11 dicembre 2016 dopo sei anni di vita con un tumore. Mi sono ricordato che anche lei, anni fa, doveva andare in tv a parlare della sua malattia. Solo che a Franci avevano trovato una recidiva tre giorni prima di presentarsi davanti alle telecamere”. E lei andò perché, continua Milan, “non vado lì solo per me. Lo faccio per tutte le donne che sono nella mia situazione”.

Anche Elena Santarelli, che sta combattendo a fianco del figlio malato di tumore, ha risposto a Nadia Toffa su Instagram: “È proprio così Nadia, io ripeto a tutti che mio figlio non è malato, lui è un piccolo guerriero proprio come te”. E riprende una frase della Toffa: “Do un consiglio a chi sta vicino a persone che combattono il cancro, non siamo malati siamo guerrieri. Chi combatte il cancro è un figo pazzesco”.

E pure Pif ha voluto esprimerle la sua vicinanza: “Sono molto orgoglioso di conoscerti, vorrei avere un quarto del coraggio che hai tu e ti voglio molto molto bene“. Il conduttore ribadisce poi la stima, non solo intellettuale, ma anche l’affetto che lo unisce a Nadia Toffa. “Nonostante”, ha scherzato Pif, “siamo dei disadattati anaffettivi”. Parole semplici, piene d’affetto che Pif ha affidato ad un post su Facebook.

A difendere il coraggio di Toffa anche Giorgia, Noemi, Chiara Galiazzo: 

Anche Matteo Renzi ha mostrato il suo sostegno alla conduttrice con un post su Facebook: “Ciò che ha fatto ieri Nadia Toffa parlando in tv della sua vita e della sua battaglia con una forza da leone, merita solo un abbraccio gigantesco da parte di tutti noi”. “Per una volta non ci sono divisioni politiche, religiose, culturali: non c’è spazio per chi odia, per chi fa polemica. C’è solo l’umanità di una giovane donna che ha fatto una cosa grandiosa – prosegue il segretario del Pd -. Tutti noi abbiamo qualcuno, in famiglia o tra gli amici, che sa cosa significhi la chemio e lottare contro il tumore. E per questo sa quanto sia importante ciò che Nadia ha fatto. Per i malati, certo. Ma anche per tutti gli altri. Una bellissima lezione di coraggio. Solo #grazie”.

Ma a Nadia sono arrivati anche moltissimi messaggi da parte di tutti i suoi fan, che già le avevano mostrato tutto il loro affetto nei difficili momenti subito dopo il malore.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nadia Toffa: “Ho avuto un cancro. Ora l’ho superato. Ma mi raccomando: le uniche cure sono chemio e radio”

next
Articolo Successivo

Matrimonio Harry-Meghan, dalla carrozza al party con i divi di Hollywood: ecco tutti i dettagli

next