Florian Philippot è stato il direttore della campagna presidenziale di Marine Le Pen, uno degli uomini più importanti del Front NationalDa quattro mesi ha fondato il suo partito, “Les Patriotes”, che, in occasione di una conferenza alla Fondazione Feltrinelli di Milano, ha definito “non identitario, non nazionalista e profondamente repubblicano” anche se, in testa ha un forte controllo dell’immigrazione e l’obiettivo della “Frexit” e raccoglie molte delle istanze dei movimenti di estrema destra che in tutta Europa stanno prendendo piede.

“Destra e sinistra stanno scomparendo” ha spiegato ” i vecchi schieramenti alimentano l’astensionismo. Il vero dibattito è tra chi crede nella propria patria e chi non ci crede più”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni, Luxuria: “Nessuna candidatura, ma sono giovane e non escludo di poter tornare a fare politica attiva”

next
Articolo Successivo

Firenze, Nardella disse: “Tramvia pronta entro il 14 febbraio 2018. Scommetto una cena”. E ora i fiorentini la pretendono

next