“Quando hai fatto parte del problema per decenni, ma all’improvviso tutti pensano che tu sia la soluzione”. Non ci ha pensato due volte il cantante Seal a criticare la quasi candidata alla presidenza Usa, Oprah Winfrey. È bastato un banalissimo meme, foto più frase ad effetto, a scatenare l’indignazione del musicista britannico. Due scatti in cui la Winfrey si fa baciare sulla guancia dal produttore orco Weinstein e un’altra dove gli sorride complice e tra loro siede una giovane attrice sono bastati per la pubblicazione del meme sul profilo Instagram dell’autore di Kiss from a Rose e Crazy. Meme a cui Seal, di suo pugno, aggiunge una sorta di commento/monologo sarcastico della Winfrey caduta dalle nuvole sul caso Weinstein (“è vero, avevo sentito delle voci ma non avevo idea”).

Infine, l’hashtag maligno sull’ipocrisia del bel mondo hollywoodiano: #SanctimoniousHollywood (Bigotta Hollywood, ndr). Insomma, Washington abbiamo un problema. Altro che candidato presidenziale (democratico) rivoluzionario. La Winfrey, fresca oratrice del discorso più acclamato della storia dei Golden Globe, è parte del problema scatenatosi oramai tre mesi fa contro il produttore/distributore della Miramax prima, e The Weinstein Company dopo, Harvey Weinstein.

Nonostante la pubblicazione social nero su bianco, qualche ora dopo Seal ha ritrattato almeno in parte il severo j’accuse, con un videomessaggio dal suo profilo Facebook. “Ciò che ho ripreso non è stato affatto un attacco a Oprah”, ha affermato Seal. “Lei era soltanto una persona in generale che appariva nella foto con il ‘maiale’. Quello che invece ho voluto riprendere era il commento che riguardava l’ipocrisia e la doppia natura del comportamento di Hollywood”.

Poi ha continuato usando il “noi” per spiegare che sostiene il movimento #MeToo, e dicendo che nonostante la pubblicità intorno al movimento #MeToo, sa di tante vittime di violenza sessuale che non hanno ancora ricevuto un adeguato sostegno e soprattutto giustizia: “Per quelli di noi che sostengono il movimento Me Too, sappiate solo questo: nessuna delle donne che sono state vittime di abusi sessuali, nessuna delle donne che si sono fatte avanti ha ricevuto alcuna vera giustizia”. Insomma, la classica toppa che sembra peggio del buco. Con una coda finale: secondo Seal è stata Fox News ad interpretare male il suo post su Instagram rendendolo antiOprah.