Ritorna l’ingresso gratuito al museo per un giorno. Il 2018 può iniziare con una visita, sia che si tratti di un buon proposito per l’anno nuovo piuttosto che l’occasione per fare i turisti nella propria città o in una vicina e trascorrere l’ultimo giorno delle festività natalizie in un luogo della cultura: il ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo ricorda infatti che domenica 7 gennaio gli oltre 420 nei musei, aree archeologiche e monumenti statali saranno a ingresso gratuito per un totale di 465 luoghi della cultura.

È questo il primo appuntamento 2018 di #domenicalmuseo, l’iniziativa del ministero in vigore dal 1 luglio 2014 che prevede l’ingresso gratuito al patrimonio culturale statale ogni prima domenica del mese e alla quale aderiscono anche molti musei civici in tutta Italia. Per conoscere gli orari di apertura e avere maggiori informazioni è possibile consultare l’elenco completo e aggiornato degli istituti aderenti su www.beniculturali.it/domenicalmuseo.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Libri, quattro suggerimenti italiani (di qualità)

next
Articolo Successivo

Il Museo Navigante è pronto a salpare: a bordo il patrimonio storico navale dell’Italia

next