Il 12 dicembre 2014 l’allora ad di Unicredit Federico Ghizzoni incontrò la ministra Maria Elena Boschi che gli chiese di “valutare l’acquisizione di Banca Etruria”. Lo ha detto lo stesso Ghizzoni in audizione alla commissione di inchiesta sulle banche. Dopo quell’incontro, Ghizzoni rivela che il 13 gennaio 2015 “mi arrivò una mail molto sintetica da Marco Carrai in cui si diceva “che su Etruria mi è stato chiesto nel rispetto dei ruoli di sollecitarti se possibile”. “Mi chiesi – aggiunge – chi poteva aver sollecitato Carrai, ma decisi volutamente di non chiedere nessun chiarimento per non aprire nessun canale di comunicazione: risposi a Carrai ‘ok ti confermo che stiamo lavorando , alla fine contatteremo i vertici di Etruria’ “. “Dopo di che non l’ho più sentito su quello argomento” conclude Ghizzoni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili