Arrestata per un video musicale giudicato troppo sexy. La cantante egiziana Shyma è stata bloccata dalla polizia dopo la pubblicazione del video della sua nuova canzone “Andy Zoroof”, dove la cantante appare vestita in lingerie e fa diverse allusioni sessuali. Le forze dell’ordine hanno dichiarato che sono state depositate alcune denunce da persone che si sono sentite offese dalle immagini. Shyma dovrà rispondere dell’accusa di “istigazione alla depravazione“.

Il video si svolge in una classe, dove la giovane cantante si atteggia in modo provocatorio, simulando una fellatio con una banana e leccando una mela. Sulla lavagna, invece, le scritte “Classe #69” e “vag”. Il giornale locale Youm 7 ha criticato fortemente il comportamento della cantante, sostenendo che il suo era un cattivo esempio di “dissolutezza” per i giovani.

Dopo le proteste, la giovane aveva chiesto scusa in un post su Facebook: “Mi scuso con tutti quelle che si sono sentiti infastiditi dal video e l’hanno considerato indecente – ha scritto sui social network la cantante – Non potevo immaginare che sarebbe accaduto tutto questo”.