L’inviato di Striscia la Notizia Vittorio Brumotti è stato aggredito a Bologna mentre realizzava un servizio sullo spaccio di droga nel parco della Montagnola, vicino alla stazione centrale. Brumotti si era avvicinato ad un gruppo di stranieri che sostavano nel parco si era finto un cliente interessato ad acquistare alcune dosi di stupefacenti. Con una telecamera nascosta aveva ripreso tutta la scena e al momento dell’acquisto aveva svelato la propria identità, tirando fuori un megafono per denunciare l’accaduto. È qui che gli spacciatori, una decina, si sono avventati contro di lui e i suoi due cameraman, rubandogli le telecamere. Questi sono poi riusciti a fuggire, facendo perdere le proprie tracce.

Prima dell’aggressione e dei furti, uno spacciatore, oltre alla droga, ha cercato di vendere a Brumotti anche delle armi, chiedendo al cronista: «Vuoi pistole, kalashnikov…». Il video con le immagini dell’aggressione sarà trasmesso questa sera nel corso della puntata di Striscia la Notizia. Sulla vicenda indagano ora i carabinieri.