Ordinare dei contenitori vuoti e vederseli recapitare pieni zeppi di marijuana? Possibile. E’ quanto successo a una coppia di Orlando, Florida che, dopo aver ordinato su Amazon degli oggetti di plastica dove raccogliere del materiale domestico, hanno ricevuto una spedizione del peso di 40 kg (più di quanto si aspettassero per i soli contenitori vuoti) e dall’odore inconfondibile. Una volta aperti gli scatoloni la conferma: marijuana. I due hanno avvisato immediatamente le autorità che hanno aperto un’indagine: “Non ci potevo credere”, ha detto la donna che, al contrario di quanto si possa pensare, non è stata affatto contenta di ricevere questa “merce” inattesa. Sia lei che il compagno hanno infatti avuto molta paura che i reali destinatari della marijuana si facessero vivi e hanno quindi preferito mantenere l’anonimato. E Amazon? Al colosso dell’e-commerce non si sono scomposti più di tanto e hanno liquidato la faccenda con un buono da 150 euro (e la disponibilità a collaborare con le autorità).
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Caso Weinstein, lo scatto di Asia Argento ed Emma de Caunes su Instagram: “Noi abbiamo il potere”

prev
Articolo Successivo

“Dalla pace del mare lontano”, Sergio Cammariere diventa Noè in versione cartoon

next