Dopo Quentin Tarantino, che ha ammesso di essere a conoscenza degli abusi commessi da Harvey Weinstein ma di non aver detto nulla, anche il regista Giovanni Veronesi confessa su Twitter che Asia Argento si confidò con lui e raccontò le molestie subite. “Me lo disse vent’anni fa ma era piccola e aveva paura”, scrive. “Io non sapevo che fare. Mi sembrava una cosa troppo lontana da me. Ma avrei dovuto denunciare io”, continua il regista, che diresse Asia Argento nel 1997 in Viola bacia tutti. Dopo aver raccontato l’accaduto, Argento è stata molto criticata per non aver denunciato prima e il regista toscano prende le sue difese: “C’è ancora in giro chi dubita, chi dice che l’ha fatto per la carriera. Che cazzo di ragionamenti fate? Non c’è nemmeno da discutere. Asia Argento va difesa e basta. Non c’è nessun dibattito. Nessun dubbio”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Paolo Del Debbio: “Anche io ho subito molestie sessuali. Era una bella “tordolona” che si è presentata in camerino in accappatoio”

prev
Articolo Successivo

Marco Della Noce, la replica della ex moglie: “Ha sperperato tutto e non ci passa gli alimenti dal 2013”

next