Zawiya, cinquanta chilometri da Tripoli. Qui si trovano alcuni centri  di detenzione dove sono reclusi i migranti catturati dalla guardia costiera Libica. le telecamere di Sky TG24 HD sono entrate all’interno del centro gestito dal ministero dell’Interno libico e lo raccontano in un reportage in onda oggi, nelle principali edizioni del tg. 

Nel centro, in cui si trovano oltre mille detenuti, le condizioni igieniche sono pessime e mancano cibo e acqua. Quando non sono controllati dai soldati, i migranti rivelano abusi e ricatti: “Ci sequestrano soldi e telefoni e chiamano le nostre famiglie per chiedere riscatti. Quelli che non riescono a dare denaro – racconta un ragazzo fuggito dal Ghana e detenuto da sei mesi – vengono picchiati”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Arabia Saudita, le donne potranno prendere la patente. Usa: “Grande passo”

next
Articolo Successivo

Referendum Kurdistan, l’indipendenza resta un’utopia ma il risultato lancia Barzani alle elezioni del Parlamento

next