“Se mio padre è colpevole è giusto che paghi come tutti gli altri”. Lo ha affermato il segretario del Pd Matteo Renzi, presentando il proprio libro”Avanti“, al teatro Franco Parenti di Milano. “Mi spiace che da figlio non ho creduto a mio padre”, ha detto, “c’è poi anche una dimensione umana, mio padre, che oggi è stato operato per un piccolo intervento al cuore, mi ha scritto: sarei pronto a fare una pazzia”. Il governo “va a fine legislatura, punto. Vorrei che Gentiloni sentisse l’appoggio del suo partito”, ha continuato a proposito del premier.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Latina, parco Mussolini intitolato a Falcone e Borsellino. Boldrini contestata all’inaugurazione: fischi e saluti romani

next
Articolo Successivo

Vaccini, Senato approva decreto: sanzioni abbassate, monodose, niente farmacie, obbligatori da 12 a 10. Ecco cosa cambia

next