“La elevata disponibilità di denaro che hanno alcune Ong costituisce un elemento di sospetto che ci fa svolgere alcune ipotesi di lavoro. Solo ipotesi che non hanno alcun riscontro probatorio. Ma consentitemi di indagare, è molto più pericolo far finta di niente”. A sottolinearlo davanti alla Commissione Difesa del Senato è stato il procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro nell’ambito dell’indagine conoscitiva sul contributo dei militari italiani al controllo dei flussi migratori nel Mediterraneo e l’impatto della attività delle Ong. 

“Ci sono alcune Ong che battono bandiera neozelandese, panamense. Ma che ci stanno a fare, perché queste bandiere? Credo che siano paradisi fiscali”, ha concluso. Non ci sono però elementi probatori, come ha precisato lo stesso Zuccaro. Prima di fuggire dalle domande dei cronisti che lo attendevano fuori dal Senato.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Monopoli, anziano spinto dagli scogli: arrestati due minorenni. “Lo hanno buttato giù durante una rapina”

next
Articolo Successivo

Roma, Antonio Di Maggio (Polizia Locale): “Ambulante morto? Non c’è stato nessun inseguimento”

next