I Carabinieri della compagnia Vomero hanno eseguito un fermo e un arresto nei confronti di due 33enni di Grumo Nevano e Aversa, in provincia di Napoli e di Caserta, responsabili di rapina aggravata e violenza sessuale di gruppo ai danni di una 27enne di Napoli. A notte fonda, la donna, appena uscita dal lavoro, è stata seguita in auto fin sotto casa dove, bloccata, è stata dapprima ripetutamente palpeggiata per poi essere rapinata di borsa e oggetti di valore. I militari hanno accertato che prima di commettere il reato il 33enne di Grumo Nevano aveva prelevato due complici e a bordo della sua Punto insieme si erano messi alla ricerca di ‘obiettivi facili‘. Le indagini avviate immediatamente dopo l’evento hanno portato a identificare i due complici 33enni e a sequestrare l’auto. Il primo malfattore, fermato all’interno di un pub, appena bloccato dai carabinieri ha dichiarato di essere sotto l’effetto di crack. Il secondo è stato arrestato ad Aversa. In corso le indagini per identificare il terzo complice. Tutti dovranno rispondere di rapina aggravata in concorso e violenza sessuale di gruppo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Trattati Roma, il piano sicurezza: cecchini sui tetti, 39 varchi, 3mila agenti in strada: “Mai così tanti da funerali di Wojtyla”

next
Articolo Successivo

Torino, assolto da violenza sessuale perché “lei disse basta, ma non urlò”

next