Un autobus prende fiamme e poi esplode a Roma, all’1.40 della notte, nella zona di Pineta Sacchetti, nei pressi del Policlino Gemelli. Immagini spettacolari per un incidente che, fortunatamente, anche in questa occasione, non registra vittime né feriti. Ancora una volta, come negli altri 31 precedenti in 30 mesi, il veicolo della linea N1 ha preso fuoco da solo, “per cause ancora da accertare”. Il carburante contenuto nel serbatoio del veicolo alimentato a metano ha favorito la propagazione delle fiamme, che hanno interessato anche alcune abitazioni al civico 258 della via Pineta Sacchetti. Il pronto intervento dei vigili del fuoco ha evitato ulteriori danni. L’autobus di linea era di rientro al deposito e per questo non ospitava passeggeri. L’autista è stato affidato alle cure mediche del 118 per intossicazione. Atac annuncia l’apertura di un’inchiesta interna. Intanto i sindacati incalzano: “Proprio questi sono i motivi del nostro sciopero di mercoledì – afferma Alessandro Neri, vicesegretario Faisa Confail – l’amministratore unico Fantasia, invece di pensare alla sicurezza di lavoratori e utenti, è concentrato a promuovere i politici grillini in posti startegici dell’azienda. Ora basta, la misura è colma”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Papa Francesco ai parroci: “Accogliete i giovani che preferiscono convivere”

next
Articolo Successivo

Terrorismo, due tunisini espulsi: uno era presente tra i contatti telefonici di Amri

next