“Nel corso del 2016 si è presentato un quadro sconsolante delle gestioni pubbliche in Campania, ampiamente permeate da inefficienze, disservizi, sprechi, cattiva organizzazione e corruzione”. È quanto ha detto il presidente della Corte dei Conti della Campania, Michael Sciascia, illustrando ai giornalisti la sua relazione in occasione dell’anno giudiziario che si terrà venerdì prossimo. “Le forze di cui gode la Corte dei Conti sono limitatissime, perché non abbiamo magistrati, sono dimezzati e il governo impedisce il turnover consentendoci di recuperare meno. Perché dove si mette mano, sinceramente si trova”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Loris Stival, le motivazioni della sentenza: “Panarello ha commesso senza pietà e pentimento il più innaturale dei crimini”

next
Articolo Successivo

Truffò due onlus che raccoglievano soldi per terremotati Haiti: manager condannato a 8 anni

next