L’era Conti chiude i battenti con la finalissima del 67esimo Festival di Sanremo. La serata verrà aperta dall’esibizione dei Ladri di Carrozzelle con la canzone “Stravedo per la vita”, e dopo una breve presentazione della giuria degli esperti, primo momento “Tutti cantano Sanremo” con il sottotenente dei Carabinieri Maria Gaetana Albina Di Lena del nucleo operativo di Chieti e il vicequestore Giuseppe Briganti  dell’undicesimo reparto volo di Pescara e una rappresentanza di cinque persone per ciascun corpo.

Prima dell’inizio della gara, spazio al superospite italiano Zucchero che si esibirà in “Ci si arrende” (e più tardi tornerà con “Miserere”). Ecco l’ordine di esibizione dei 16 Campioni rimasti in gara:

  1. Elodie
  2. Michele Zarrillo
  3. Sergio Sylvestre
  4. Fiorella Mannoia
  5. Fabrizio Moro
  6. Alessio Bernabei
  7. Marco Masini
  8. Paola Turci
  9. Bianca Atzei
  10. Francesco Gabbani
  11. Chiara
  12. Clementino
  13. Ermal Meta
  14. Lodovica Comello
  15. Samuel
  16. Michele Bravi

 

Per i momenti “Tutti cantano Sanremo”, saranno ospiti all’Ariston Diana Del Bufalo, Giusy Buscemi e Alessandra Mastronardi per presentare la nuova fiction di RaiUno “C’era una volta Studio Uno” e lo chef Carlo Cracco. Rita Pavone riceverà il premio “Città di Sanremo” e canterà la sua celebre “Cuore”, mentre sul fronte comico toccherà a Enrico Montesano e a Geppi Cucciari.  Alvaro Soler canterà un medley di suoi successi, mentre Amara e Paolo Vallesi presenteranno il loro brano “Pace” (non ammesso in gara tra i Big).

I primi tre Big più votati da televoto, giuria di esperti e giuria demoscopica andranno alla finalissima con una nuova sessione di voto e il podio finale. Si prevede che la finale di questo Festival si chiuda attorno all’una di notte, per poi dare spazio al DopoFestival, quest’anno anche di sabato.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sanremo 2017, al Tg Porco speciale Festival con il messaggio di Maria De Filippi

prev
Articolo Successivo

Sanremo 2017, il vincitore è Francesco Gabbani, seconda Fiorella Mannoia, terzo Ermal Meta

next