Nel late night show “L’importante è avere un piano” di Stefano Bollani giunto ieri sera alla sua quarta puntata, intervista al “Virtuoso dell’Ovetto” Lillo accompagnato da un incredulo Greg. Dopo l’intervista l’inedita esibizione del duetto con Bollani al piano, Lillo all’”ovetto” e Greg voce in una versione sicuramente originale del successo di Fred Bongusto, “Spaghetti a Detroit”. Ospiti della serata, in onda fino al 22 dicembre, anche Carmen Consoli e Irene Grandi, Antonio Rezza, il gruppo La Batteria e il performer Jan Bang

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Senza paura”: Bollani, Carmen Consoli e Irene Grandi emozionano con il successo di Toquinho

next
Articolo Successivo

Prima della Scala 2016, la crisi di governo prosciuga il tappeto rosso: alla Madama Butterfly mancherà anche Mattarella

next