Sconfessato e scaricato da Silvio Berlusconi, dopo l’investitura. Stefano Parisi rischia di fare la fine che già toccò ad Angelino Alfano, ennesimo “delfino” bruciato da Arcore. Ma l’attuale leader del Nuovo Centrodestra prende le distanze dall’ex Ad di Fastweb, ai microfoni del fattoquotidiano.it: “Mi pare che Berlusconi abbia detto parole molto chiare. Con una battuta si potrebbe dire avanti il prossimo…”. A margine di un convegno organizzato da Area Popolare su riforma costituzionale e sanità, Alfano ha replicato anche a Salvini, il leader della Lega Nord che esclude alleanze con gli alfaniani e con Verdini dopo il referendum: “Dissento in tutto da Salvini. Abbiamo un solo punto in comune: io non voglio avere a che fare con lui e lui pare non voglia avere a che fare con me. Forza Italia lo segue? Sarà il tempo a sciogliere il nodo, perché non possono convivere gli estremisti e i moderati”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ponte sullo Stretto, Lupi: “Emendamento saltato? Faremo ricorso. Renzi e Pd siano coerenti”

next
Articolo Successivo

M5s, Veltroni: “Equiparare Trump e Le Pen a Grillo è semplificazione propagandistica. Referendum? Sì”

next