In una settimana, la sottoscrizione del Fatto Quotidiano per aiutare il Comune di Amatrice a ricostruire la scuola e l’asilo polverizzati dal terremoto, anzi dai lavori mal (o mai) fatti, ha raggiunto quota 120mila euro. La gran parte è frutto di donazioni sul conto corrente dedicato. Il resto l’abbiamo raccolto alla festa di Roma lo scorso weekend, con gli incassi di Perché No e i contributi di tanti lettori e amici, a cominciare da Fedez, J-Ax, Rovazzi e Alessandra Amoroso. Siamo un piccolo giornale dal cuore grande. E continueremo a raccogliere fondi alla Festa della Versiliana, che si apre domani sera con lo spettacolo di Virginia Raffaele, che ci ha fatto il regalo di portare sul nostro palco l’unica replica estiva della sua tournée Performance dopo una stagione di tutto esaurito. E proseguiremo sabato e domenica con dibattiti, incontri e spettacoli, compreso quello di sabato, Qualche cavallo di battaglia, con un altro grande amico del Fatto: Gigi Proietti. Vi aspettiamo (M. Trav.).

Il Fatto Quotidiano vuole aiutare Amatrice a ricostruire la sua scuola elementare e il suo asilo, dando sostegno finanziario all’amministrazione locale. Le donazioni saranno raccolte alle feste del Fatto, il 27-28 agosto a Roma (Città dell’Altra Economia, Campo Boario di Testaccio, Largo D. Frisullo) e il 2-4 settembre alla Versiliana di Marina di Pietrasanta. Anche il ricavato dello spettacolo di Marco Travaglio e Giorgia Salari, “Perché No”, sarà devoluto al Comune di Amatrice.

Chi vuole contribuire subito può farlo su questo conto corrente dedicato, specificando la causale: “Fatto per Amatrice“.

Banca Popolare Emilia Romagna
Ag. Roma F – Viale Giulio Cesare 54 – 00192
intestato a Editoriale Il Fatto Spa

Iban: IT 17 D 05387 03206 000001882918

Codice switf/bic: BPMOIT22XXX

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Varese, indigente ma con un milione in Svizzera: anziana denunciata

next
Articolo Successivo

Roma, Rettighieri e Brandolese lasciano l’Atac: “Pesanti ingerenze dell’assessore Meleo, giunta contro il piano industriale”

next