“Come vi sentireste se un giorno vi svegliaste e trovaste le foto di vostra figlia venticinquenne in topless su Internet? Essere fotografata è parte del mio lavoro, ma io do il consenso prima che immagini del mio corpo siano pubblicate”: inizia così il lungo post pubblicato su Facebook dalla modella portoghese Sara Sampaio infuriata contro i paparazzi “colpevoli” di averla immortalata a seno nudo. La Sampaio, angelo di Victoria’s Secret, si trovava in vacanza nel sud della Francia: “Che razza di società è questa in cui c’è gente che è pagata per spiare gli altri? Mi sono sentita una donna violentata”, ha scritto ancora nello sfogo pubblicato sulla propria bacheca.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Fertility Day, quando il Ministero della Salute fa sentire sfigato chi non vuole o non può diventare genitore

prev
Articolo Successivo

La Storia Infinta di Michael Ende compie trentasette anni. E il Google Doodle la festeggia

next