Il futuro di Internet passa per la realtà virtuale. E il mondo del porno non ha intenzione di sottrarsi a questa innovazione destinata a rivoluzionare il panorama dell’intrattenimento. Il primo portale per adulti a muoversi nella direzione dei video immersivi ed esperienziali è PornHub, vero e proprio colosso del settore.

Il 23 marzo, a New York, è stato annunciato l’accordo tra PornHub e BaDonkVR, azienda specializzato nella produzione e nella diffusione di contenuti appositamente studiati e confezionati per la realtà virtuale. L’accordo ha sancito l’apertura di un canale pornografico in realtà virtuale sulla piattaforma PornHub, che è diventato così il primo sito per adulti ad accesso gratuito ad offrire questo tipo di contenuti, ottimizzati sia per Android che per iOS e visibili quindi su gran parte dei dispositivi attualmente in commercio (Oculus Rift, Samsung Gear VR e l’economicissimo supporto di cartone ideato da Google).

Bisognerà superare l’imbarazzo di indossare gli ingombranti occhialoni, ma una volta indossata la maschera ci si tuffa nella realtà virtuale e la promessa è quella di un’esperienza indimenticabile: “Noi di Pornhub abbiamo il dovere di fornire al nostro pubblico globale la tecnologia più avanzata. La realtà virtuale rappresenta la prossima fase di crescita nel mondo dell’intrattenimento per adulti, e fornirà agli utenti un’esperienza ipnotica, diversa da qualsiasi cosa vista prima. Ora, i nostri utenti non solo sono in grado di visualizzare i contenuti, ma avranno la sensazione di essere protagonisti e di poter interagire con le loro pornostar preferite”, ha spiegato Corey Price, vicepresidente di Pornhub. “Per questo abbiamo deciso di mettere a disposizione 10mila visori e incoraggiamo i nostri utenti a richiederli per visitare la sezione di realtà virtuale di Pornhub”.

La realtà virtuale sta diventando un fenomeno mainstream, lo si capisce facilmente osservando le strategie delle aziende del settore, nei prossimi anni saremo abituati a fruire di contenuti girati e montati appositamente per essere visti con i visori 360. Insomma, una nuova era. Secondo le prime stime di Piper Jaffray, una società di banca d’investimento e di gestione patrimoniale, nel 2025 il mercato della realtà virtuale per adulti varrà 1 miliardo di dollari su scala mondiale, attestandosi al terzo posto tra i settori interessati dalla realtà virtuale, superata solo da videogiochi e contenuti sportivi.

“Siamo incredibilmente eccitati all’idea di poter fornire il contenuto e la tecnologia dietro la nuova iniziativa di Pornhub” ha dichiarato Todd Aliante, Ceo di BaDoinkVR: “Dopo decenni di false partenze, è finalmente arrivato il momento della realtà virtuale. Ormai i visori sono a portata del grande pubblico e Pornhub ha scelto di giocare questa partita”.

@alemadron

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Barack Obama ci mancherà: Nobel per la pace più improbabile della storia, Presidente americano più figo di sempre

next
Articolo Successivo

Reduci dal weekend pasquale unitevi: cronache di pranzi da trincea

next