Le precauzioni
Ecco perché cambiare spesso l’aria, così come lavarsi frequentemente le mani, è importante per impedire il contagio: lo ha ricordato nei suoi appelli, sempre più assidui, Francesco Menichetti, direttore del dipartimento di malattie infettive dell’ospedale di Cisanello, Pisa. Rezza ricorda anche la necessità del vaccino, soprattutto nelle province toscane più colpite. “In quella zona ristretta della Toscana, tra Firenze, Empoli, Prato, Pistoia, dove ci sono stati più casi, lo consiglio a tutte le età. In genere viene raccomandato dopo il primo anno di vita nei bambini e alcuni esperti considerano opportuno fare un richiamo in adolescenza, ma questa raccomandazione non è ancora condivisa a livello nazionale”. Il vaccino non mette al riparo per sempre, però. “Il vaccino funziona abbastanza, il problema – spiega Rezza – è la durata, può non essere molto lunga, dopo alcuni anni può diminuire l’effetto, parliamo del vaccino per la meningite C, naturalmente”. Prima di fare il vaccino per sé o ai propri figli è comunque necessario prendere visione del “bugiardino”.

INDIETRO

Meningite, tutto quello che c’è da sapere: sintomi, precauzioni e luoghi da evitare

AVANTI

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pasqua 2016, 250mila italiani in gita con il camper. L’agriturismo star delle vacanze

next
Articolo Successivo

“Croce di Cristo”, la preghiera-invettiva di Papa Francesco. Il testo integrale

next