A causa della forte laringite di Claudio Baglioni è stata rinviata la data torinese dei “Capitani coraggiosi”, lo show che il cantante sta portando in giro per l’Italia (questa sarebbe stata la trentatreesima replica) insieme a Gianni Morandi.

Ed è stato proprio l’artista bolognese ad annunciare la notizia a tutti i suoi fan, dal suo profilo Facebook: “Sono nel camerino del Palasport. Purtroppo Claudio non sta bene, ha una forte laringite, non riesce a cantare e il nostro concerto è stato rinviato. Peccato per le 10 mila persone che stavano arrivando per sentirci! Forza Claudio, guarisci presto!”

19 marzo. Torino, ore 19 e 30. Sono nel camerino del Palasport.Purtroppo Claudio non sta bene, ha una forte…

Pubblicato da Gianni Morandi su Sabato 19 marzo 2016

Da parte sua, Claudio Baglioni la prende con filosofia: “So che un incontro rinviato e recuperato è addirittura più intenso e più bello, perché è come promettersi ancora e ridarsi un appuntamento vicino. E vengono fuori i concerti migliori”.

L'altro ieri scrivevo dell'arrivo a Torino.Del fascino magico e unico aristocratico e insieme operaio che la fa…

Pubblicato da Claudio Baglioni su Sabato 19 marzo 2016

Il concerto sarà recuperato il 18 aprile.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Festa del papà, i più comprensivi sono i padri dislessici: “Maestri nel comunicare interesse e motivazione ai figli”

next
Articolo Successivo

Lucia di Lammermoor, lo stupro è servito in scena. E in centinaia chiedono il rimborso del biglietto‏

next