Dieci milioni e 748mila spettatori e uno share del 49.91%. E’ boom di ascolti anche per la seconda puntata del Festival di Sanremo 2016, che ha superato i risultati dell’anno scorso con 10 milioni 91mila spettatori e il 41,67% di share. È il migliore ascolto della seconda puntata dal 2005, quando a condurre la kermesse c’era Paolo Bonolis e si era registrato il 52,80% di share.

Nel dettaglio, la prima parte della seconda serata è stata seguita da 12 milioni 390mila persone, la seconda da 6 milioni e 325mila. Rispetto al debutto sono stati circa 400mila spettatori in meno. Cresciuto invece il dato in termini di share.

E se per la prima serata il Conti-bis aveva fatto peggio dello scorso anno, con mercoledì il conduttore supera se stesso: la seconda serata è stata seguita da 800mila persone in più rispetto allo scorso anno, quando i telespettatori erano stati 10 milioni e 91mila, per il 41.67% di share. Successo di pubblico anche per il Dopofestival, con 2 milioni e 133mila telespettatori, meglio della serata d’esordio che si era fermata a 2 milioni e 97mila.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sanremo 2016, racconto seconda serata (FOTO). Raffaele mattatrice e Ramazzotti ‘arcobaleno’. Bosso fa commuovere l’Ariston

prev
Articolo Successivo

Sanremo 2016, i tweet della seconda serata: da Ezio Bosso superstar agli hashtag da paura di Garko

next