Come ogni anno, gli alberi di Natale sono nelle case. Alcuni hanno scelto quello vero, altri l’albero sintetico. Poi ci sono le luminarie, le candele e decine di prodotti sintetici e facilmente infiammabili. Tanto che la U.S. Consumer Product Safety Commission ha fatto un esperimento, dimostrando che bastano 40 secondi per distruggere gran parte di un appartamento. I più pericolosi in assoluto sono gli alberi secchi che si incendiano più facilmente di una risma di fogli di carta. Solo negli Stati Uniti, tra il 2010 e il 2012, si sono verificati circa 200 incendi causati da alberi di Natale. E ogni anno si registrano 10 morti, 20 feriti e 17 milioni di dollari di danni
(video tratto da U.S. Consumer Product Safety Commission)

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Coding, non è un mestiere per donne: in Italia le programmatrici sono 9 su 100. “Troppo sessismo e discriminazione”

prev
Articolo Successivo

Volo cancellato, ballerini improvvisano show all’aeroporto di Denver: esibizione sui tapis roulant

next