La comunicazione era arrivata il 9 novembre via Twitter. “Da oggi sono single. Lo dico prima che qualcuno mi paparazzi con altri e dica che tradisco il mio fidanzato. Non ho più alcun fidanzato”. L’autrice è la deputata berlusconiana Laura Ravetto e l’ex in questione è il collega Pd Dario Ginefra.

Che, però, non si arrende. E sul Corriere del Mezzogiorno verga la sua dedica d’amore e risposta alle repliche mediatiche degli ultimi giorni, richiamata in prima pagina e ricca di complimenti per la sua ormai ex. Il titolo: “Dite a Laura che l’amo e che rimane speciale“. Spiega che la fine di quella storia lui non l’avrebbe voluta, che il suo no comment dei giorni scorsi è per preservare la riservatezza della vita privata fuori dalla politica. E che lei, la sua ex fidanzata, “è una persona straordinaria, unica, che va apprezzata per il suo intelletto prima ancora che per la sua fisicità, con i suoi limiti, come ogni essere umano, ma che considero una donna che non può essere dipinta come la ‘piacente’ parlamentare sempre ‘in tanga’, la ‘caccia’ al cui cuore è aperta”.

Ginefra, pur sapendo che “nel groviglio dei social media, informazione, comunicazione e vite personali formano un coacervo compatto e inestricabile” precisa che “per cultura, per formazione, e soprattutto per quel riserbo che ha sempre contraddistinto il mio carattere, cerco, nei limiti del possibile, di separare e tenere distinti aspetti che, a mio modo di vedere, appartengono a sfere umane differenti. Ecco perché alla richiesta di commentare questa fase dolorosa della mia storia d’amore con Laura, ho preferito ripararmi dietro un apparentemente freddo e asettico ‘no comment’.

E conclude con un messaggio di “lotta”: “Politica e amore – scrive – sono due percorsi differenti e distinti. Entrambi però hanno in comune una cosa: si nutrono di passione. Quella passione per cui vale la pena di lottare fino alla fine. Anche quando si sa di dover affrontare battaglie che potrebbero rivelarsi difficili e dolorose, ma per le quali vale la pena combattere con tutte le energie”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Selvaggia Lucarelli e Gianni Morandi cacciati dal Ricci di Belen. E parte anche una denuncia (VIDEO)

next
Articolo Successivo

Morandi-Lucarelli-Rodriguez nuova ‘puntata’, Belen su Instagram: “Il messaggio era indirizzato solo a Selvaggia, ha offeso mio figlio”

next