Rieccole. O forse no. Le Spice Girls starebbero per tornare insieme, in un tour mondiale che avrebbe tutte le caratteristiche dell’happening leggendario, per celebrare i vent’anni di Wannabe, il loro primo grande successo. “Il condizionale è d’obbligo” non è solo una formula di rito, ma una necessità imprescindibile quando si parla delle cinque ragazzotte inglesi che sul finire degli anni Novanta hanno travolto la musica pop mondiale. L’ultima apparizione è datata 2012, quando Mel B, Mel C, Geri Halliwell, Emma Bunton e Victoria Beckham avevano cantato sui tettucci di cinque tipici taxi inglesi alla cerimonia dei Giochi Olimpici di Londra.

La reunion pare sia un’idea (in realtà quasi un’ossessione) di Mel B, che nel frattempo si è riciclata piuttosto bene nei panni di giudice di X Factor Uk. È lei, almeno secondo lo scoop di Dan Wootton del Sun, a spingere affinché il progetto diventi realtà. Il primo intoppo, però, non è di poco conto: pare che Victoria, già “posh” all’epoca delle Spice, figuriamoci adesso che è l’invidiatissima e ricchissima signora Beckham, non ne voglia sapere. “Troppo impegnata”, dicono. “A far cosa?”, verrebbe da chiedere. Perché in realtà la signora Beckham ha un brand di moda da gestire, è vero, ma non ci sembra un impedimento così grande. A quanto pare il problema è anche un rapporto non proprio idilliaco con la stessa Mel B, mentre con le altre tre componenti del gruppo la situazione è decisamente più tranquilla.

Vai a capire, poi, se magari il problema è che Victoria sa bene di non essere una gran cantante (non lo è mai stata, nemmeno negli anni d’oro) e non vuole rischiare flop clamorosi, dopo l’ultima riuscitissima esibizione ai Giochi Olimpici, che lei reputa perfetta per una chiusura definitiva in grande stile. Victoria o non Victoria, Mel B non ha intenzione di fermarsi, anche perché Emma, Mel C e Geri sono entusiaste quanto lei all’idea di tornare insieme (e soprattutto di portare a casa qualche milione di sterline). E magari, andando avanti con i preparativi (pare che si siano già incontrate in gran segreto a Londra per pianificare il tutto), l’algida, bellissima e inespressiva Victoria potrebbe persino cambiare idea. Converrebbe a tutti: alle altre quattro (che conoscono benissimo il valore mediatico della signora Beckham), a lei (che sarà anche ricca, ma qualche milioncino in più fa sempre bene), ai fan (sia quelli che la adorano, sia quelli, più numerosi, che la detestano). Wait and see. Voi intanto recuperate l’armamentario anni Novanta, perché tra Wannabe, Stop e Spice up your life, ci sarà da ballare assai.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Mia Khalifa e le altre, le curve pericolosissime del porno islamico

prev
Articolo Successivo

Kevin Bacon lancia la campagna #freeBacon contro la censura alle parti intime maschili (VIDEO)

next