A fine giugno ha aperto il suo primo profilo Twitter inaugurando con un messaggio vagamente minaccioso: “Hello Twitter! Jack is back”. Ora Dominique Strauss-Kahn, l’ex direttore del Fondo monetario internazionale prosciolto il 12 giugno dall’accusa di favoreggiamento della prostituzione, torna sulla scena in una veste inedita: consulente del presidente Raul Castro per lo sviluppo dell’economia di Cuba dopo il riavvio delle relazioni diplomatiche con gli Stati Uniti. A scriverlo è Politico.eu, secondo cui l’esponente del partito socialista francese ha già firmato un contratto con il governo dell’isola. Aiuterà L’Avana a sviluppare i rapporti commerciali con i Paesi occidentali.

Strauss Kahn, che nel 2011 era tra i possibili candidati alle presidenziali prima di essere travolto da uno scandalo sessuale nato dalle denunce di una cameriera (caso poi archiviato), secondo Politico ora vive per la maggior parte del tempo in un riad di Marrakech con la nuova fidanzata e lavora ora come consulente e conferenziere. Nel 2010 ha gestito, come numero uno del Fondo, il primo piano di salvataggio della Grecia. A fine giugno, sempre via Twitter, ha diffuso un lungo studio in cui riconosce gli errori fatti dall’istituzione di Washington nell’analizzare i problemi del Paese e critica l’approccio di Christine Lagarde.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Usura bancaria, interpellanza M5S: “Garantire autonomia di Bankitalia”

prev
Articolo Successivo

Grecia, riaprono le banche lunedì. Accordo tra Bce e Banca centrale di Atene

next