Dominique Strauss-Kahn, che era sotto processo insieme ad altre tredici persone per i festini a luci rosse e il giro di squillo all’Hotel Carlon di Lille, è stato prosciolto.

A comunicarlo, oggi, sono stati i giudici francesi del Tribunale di Lille. La nuova sentenza arriva dopo quattro anni dalle accuse di aggressione sessuale che travolsero l’ex leader del Fondo Monetario Internazionale e lo costrinsero a lasciare la guida dell’organismo, bloccando le sue ambizioni politiche, mentre era pronto a lanciare la sua candidatura per le presidenziali francesi del 2012.

Allora fu accusato di avere aggredito una cameriera del Sofitel di New York, Nafissatou Diallo, e il caso si concluse con un accordo raggiunto fra le parti. Al rientro dagli Stati Uniti a Parigi la moglie Anne Sinclair, celebre giornalista, lo lasciò.

Strauss Kahn rischiava fino a dieci anni di carcere e una multa di 1,5 milioni di euro.