E’ una linea retta che parte da sotto il seno e arriva fino all’ombelico, è chiamato “belly slot” ed è il nuovo trend dell’estate. A portalo in Italia la modella Emily Ratajkowski in vacanza a Positano.
Il piccolo solco, che è già diventato un must nei social, è caratteristico di chi ha fisicità asciutte. Dopo il thigh gap, lo spazio che divide le due gambe, e il bikini bridge, il ponte che le ossa delle anche formano alla parte inferiore del bikini, ecco che la nuova moda dell’estate 2015 sta conquistando le fashion victim pronte a immortalare i loro ventri.

Qualche settimana fa una foto della cantante Anna Tatangelo, compagna di Gigi D’Alessio, ha creato scalpore: il suo belly slot era apparso ai più una cicatrice. E’ stata la stessa Anna ad assicurare i propri fans che il suo solco sul ventre piuttosto evidente è dovuto all’allenamento continuo. Un’altra moda pericolosa per le adolescenti? Sicuramente è l’ennesima tendenza che qualche problema lo può causare, specie tra le più giovani. Magrezza e allenamento sono i requisiti fondamentali per avere il famoso “solco”, ma siamo proprio sicure di voler essere a tutti i costi di “tendenza”?

In pieno periodo della prova costume alcuni modelli inarrivabili di bellezza mettono a dura prova l’autostima. Imitare le proprie beniamine potrebbe essere molto pericoloso per la propria salute. Attenzione quindi a fare allenamenti eccessivi e diete ferree specie se sono “fai da te”; rivolgetevi sempre a un medico specialista. Negli ultimi anni fotografare parti del corpo per poi postarle nei social network è diventata fonte di alimentazione per il proprio narcisismo.

Dopo il Belfie (scatto del proprio lato B), un’altra recente moda è il “collarbone che celebra chi ha le clavicole sporgenti. Spesso e volentieri sono tutte tendenze che coinvolgono la magrezza, perché nonostante tutte le campagne a favore dell’unicità della fisicità di ognuno di noi, “magrezza uguale bellezza” sembra che non passi mai di moda. E se lanciassimo la prossima tendenza la lanciassimo noi? Da “Belly slot” a “Bella panz”, siamo sicuri che con un po’ di ironia anche le nostre rotondità possono essere di gran lunga alla moda.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bacio gay in copertina su Sportweek: è la prima volta in Italia per un giornale sportivo

next
Articolo Successivo

McDonald’s, quando il giocattolo diventa scurrile: il Minions regalato col menù per bimbi sembra dire “What the fuck?”

next