A Padova è stata organizzata una fiaccolata contro sei migranti scappati dalla Nigeria a cui una donna, Patrizia, aveva dato gratis un suo alloggio a due passi dal centro. Alla manifestazione, che non è stata indetta dall’amministrazione comunale, parteciperà anche il sindaco Massimo Bitonci, che nei giorni scorsi aveva firmato un’ordinanza per vietare ai cittadini di ospitare i profughi. “È importante dare un segnale a tutti coloro che mi chiedono di essere difesi” – commenta il primo cittadino, intervistato da Micaela Farrocco – “A molti di quelli che arrivano sulle nostre coste non verrà riconosciuto lo status di rifugiati politici. Va bene tenerli nei centri di accoglienza ma non nelle case private perché è difficile controllarli. Il 90% sono clandestini e quindi devono essere riportati a casa loro”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Servizio Pubblico, Dragoni: “Pasticcio pensioni dopo sentenza Consulta: e ora chi paga?”

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, Don Luca Favarin: “Come facciamo a dire che persone creano un pericolo se non le conosciamo?”

next